Biografie, storie vere, film ispirati a fatti realmente accaduti

La rassegna di oggi è dedicata alle storie vere, alle biografie e ai film ispirati a eventi realmente accaduti. Sono moltissimi i titoli che mi sono venuti in mente, e alcuni altri mi sono stati indicati dai membri del mio gruppo facebook “Psychofilm” (i nominativi di chi ha dato i suggerimenti sono indicati nella descrizione, tutti gli altri titoli sono frutto della mia cultura cinefila, ma ne avrò certamente dimenticato qualcuno, quindi sono bene accette eventuali nuove segnalazioni). Questa rassegna verrà aggiornata periodicamente, come le altre presenti su questo sito, quindi vi consiglio di consultarla con frequenza, se amate questo genere di film.


Imprese sportive, performance fisiche straordinarie, biografie di grandi campioni:


McFarland USA (un allenatore porta un gruppo di ragazzi che vivono in un contesto disagiato alla vittoria personale e sportiva attraverso l’atletica).

Race – il colore della vittoria (storia dell’atleta di colore che corse alle olimpiadi di Berlino sotto il terzo Reich).

The walk (biografia di Philippe Petit, famoso funambolo francese che attraversò su un cavo sospeso e senza protezioni le Twin Towers del World Trade Center all’inizio degli anni Settanta).

Alì (biografia del grande campione dei pesi massimi Cassius Clay).

Hurricane – Il grido dell’innocenza (titolo suggerito da Massimiliano Gabboli – basato sulla storia del pugile Rubin Carter).

Cinderella man – Una ragione per lottare (titolo suggerito da Massimiliano Gabboli – ispirato alla storia di James J.Braddock, ex campione dei pesi massimi).

Nanga Parbat (la storia della scalata epica dei fratelli Messner sul monte Everest).

Soul surfer (la storia vera della surfista Bethany Hamilton, che ancora ragazzina perse un braccio a causa dell’attacco di uno squalo).

The program (film biografico sul ciclista Lance Armstrong).

Il pirata – Marco Pantani (film tv sulla tragica storia del famoso ciclista italiano).

Indian – La grande sfida (titolo suggerito da Massimiliano Gabboli – film biografico sul grande motociclista Burt Munro, che ultrasessantenne riuscì a stabilire un record di velocità alla famosa competizione sul lago ghiacciato di Bonville).

Pelé (titolo suggerito da Massimiliano Gabboli – film biografico sul grande calciatore brasiliano).

Maradona – la mano de Dios (basato sulla vita del grande calciatore argentino).

Best (storia del leggendario calciatore irlandese George Best).

Il sapore della vittoria (titolo suggerito da Paola Sacchettino – il film narra le vicende realmente accadute della squadra di football americano del liceo T.C. Williams di Alexandria, Virginia. Il tema centrale del film è la convivenza tra i ragazzi bianchi e di colore all’interno della squadra a causa della fine della segregazione razziale).

Glory road (titolo suggerito da Laura Lambertucci – la storia di un allenatore che porta alla vittoria una squadra mista formata da bianchi e afroamericani in un clima culturale ancora fortemente razzista).

Miracle (titolo suggerito da Eleonora Scrimali – storia della squadra statunitense di hockey su ghiaccio, vincitrice delle olimpiadi invernali del 1980).

Unbroken (titolo suggerito da Nicole Valery Tornato – film ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale che narra la storia dell’atleta olimpico Louis Zamperini).

La battaglia dei sessi: la celebre partita di tennis tra Bobby Riggs e Billie Jean King del 1973.

Borg/McEnroe: la storica rivalità tra due campioni del tennis.

Una stagione da ricordare: film che narra la storia vera della squadra di pallavolo femminile della West High School


Storie di genio e creatività. Artisti, scrittori, scienziati, inventori, innovatori nel campo tecnologico:


A beautiful mind (storia del premio Nobel John Nash, grande matematico affetto da schizofrenia).

Joy (film ispirato alla vita di Joy Mangano, inventrice del mocio per pavimenti).

The imitation game (storia di Alan Turing, genio matematico che collaborò alla decriptazione dei codici segreti nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale).

La teoria del tutto (film biografico sul noto astrofisico Stephen Hawking, affetto da PMA, atrofia muscolare progressiva).

Il mio piede sinistro (titolo suggerito da Massimiliano Gabboli – tratto dall’omonimo libro, il film racconta la storia di Christy Brown, affetto da una paralisi quasi totale, ad esclusione, proprio, del suo piede sinistro, con il quale realizzerà grandi cose diventando uno scrittore e pittore di successo).

Frida (titolo suggerito da Massimiliano Gabboli – basato sulla vita della pittrice messicana Frida Kahlo).

Il tormento e l’estasi (film sulla vita di Michelangelo Buonarroti).

Basquiat (ispirato alla vita del pittore statunitense Jean-Michel Basquiat).

Brama di vivere (film sulla tormentata vita del grande Vincent Van Gogh).

Caravaggio (un Caravaggio in fin di vita, ripercorre le tappe della sua esistenza).

Surviving Picasso (dedicato al grande artista Pablo Picasso; interpretato da Anthony Hopkins).

Pollock (un film sulla carriera e la vita del pittore americano Jackson Pollock).

Dalì (film sulla vita del pittore spagnolo Salvador Dalì).

The social network (film di David Fincher sul creatore di Facebook, Mark Zuckerberg).

Jobs (biografia del fondatore della Apple Steve Jobs).

L’uomo che vide l’infinito (la storia vera dello straordinario genio matematico indiano Srinivasa Aiyangar Ramanujan).

Neruda (basato sulla vita del poeta).

Saving Mr.Banks (ispirato alla storia del difficile sodalizio tra la scrittrice di “Mary Poppins” Pamela Lyndon Travers e Walt Disney).

Hemingway & Gellhorn (basato sulla vita dello scrittore).

Confucio (basato sulla vita del filosofo cinese).

Truman Capote – A sangue freddo (basato sulla vita dello scrittore statunitense).


Musica:


Shine (basato sulla storia vera del pianista australiano David Helfgott, affetto da schizofrenia).

The doors (film biografico sulla vita di Jim Morrison, diretto da Oliver Stone e interpretato da Val Kilmer).

Amy (docufilm sulla cantante Amy Whinehouse).

Janis (docufilm sulla storia della cantante statunitense Janis Joplin).

Last days (film del grande regista Gus Van Sant sul leader dei Nirvana, Kurt Cobain).

Amadeus (film sulla rivalità di due grandi compositori di musica classica, Wolfgang Amadeus Mozart e Antonio Salieri).

Whitney (controverso film tv sulla relazione tra Whitney Houston e Bobby Brown).

Ray (biografia del cantante Ray Charles).

Io non sono qui (film biografico su Bob Dylan).

Quando l’amore brucia l’anima (film biografico su Johnny Cash).

La vie en rose (biografia di Edith Piaf).

Sid e Nancy (film biografico sul leader dei Sex Pistols, Sid Vicious).

Miles Ahead (biopic che ripercorre la vita di Miles Davis).

All Eyez on me: film biografico sul cantante rap Tupac Shakur.


Avventure estreme e incidenti storici:


Spiriti nelle tenebre (basato sulla storia vera dei leoni mangiatori di uomini del fiume Tsavo).

Open water (tratto dalla storia vera di due subacquei statunitensi dimenticati in acqua dalla loro imbarcazione d’appoggio al largo, durante un’immersione presso la grande barriera corallina australiana; si tratta di una ricostruzione immaginaria di quanto accaduto realmente, dato che i corpi della coppia non furono mai ritrovati).

Alla deriva – Adrift: sequel di “Open Water”, parla di un gruppo di persone che si tuffano in mare da uno yacht senza prima calare la scaletta per risalirvi. Si racconta che anche questo capitolo della saga sia ispirato a una storia realmente accaduta.

Wild (una storia vera di rinascita, attraverso un viaggio a piedi di 1600 km).

127 ore (basato sulla storia vera di Aron Lee Arlston e della sua escursione solitaria che lo portò a restare intrappolato per 5 giorni tra le rocce di un Canyon e a prendere la decisione di amputarsi un braccio per liberarsi e porsi in salvo).

Tracks – attraverso il deserto (tratto dal libro autobiografico di Robin Davidson, che negli anni Settanta attraversò il deserto australiano).

Grizzly man (documentario sulla storia dell’esploratore ambientalista Timothy Treadwell, morto insieme alla sua fidanzata a causa dell’attacco di un orso, dopo 13 anni trascorsi in Alaska al fine di proteggere questi animali dai bracconieri).

Into the wild (meraviglioso film di Sean Penn, che racconta la storia vera di Christopher McCandless e del suo viaggio verso l’Alaska e la ricerca di sè).

Alive (film che racconta la vicenda del disastro aereo delle Ande e della lotta per la sopravvivenza dei sopravvissuti).

Sully (titolo suggerito da Laura Lambertucci – cronaca dell’ammaraggio sul fiume Hudston del volo US Airways 1549 e dell’inchiesta sul pilota che salvò, grazie alla sua manovra, tutti i passeggeri dell’aereo).

Hindenburg (basato sull’incidente del 1937 occorso al dirigibile Zeppelin LZ 129 Hindenburg).

Titanic (colossal basato sulla tragedia del Titanic).

Flight (ispirato al disastro aereo del volo della Alaska Airlines 261).

United 93 (sul dirottamento del volo United Airlines 93 dell’11 settembre 2001).

Deepwater – Inferno sull’oceano (esplosione della piattaforma petrolifera Deepwater Horizon e successivo disastro ambientale).

L’ultima tempesta (uno dei più grandi salvataggi in mare della storia).

Lion – La strada verso casa (un bambino segue suo fratello per un lavoro lontano da casa ma si perde e nel tentativo di trovarlo sale su un treno che è in partenza e lo trasporta a centinaia di chilometri di distanza, a Calcutta, dove dopo molte difficoltà e peripezie viene prima accolto in un orfanotrofio e poi adottato da una coppia australiana; diventato grande, con l’ausilio di Google Heart e delle memorie d’infanzia, si metterà alla ricerca della propria famiglia d’origine).

Argo: una operazione di salvataggio dell’Intelligence americana davvero creativa. I film possono fare tante cose, anche salvare delle vite. Guardatelo e saprete perché.

Captain Philips – Attacco in mare aperto: la storia del  dirottamento di una nave mercantile statunitense ad opera di un gruppo di pirati somali.

The 33: l’incidente della miniera di San Josè in cui dei minatori rimasero intrappolati a centinaia di metri di profondità per oltre due mesi.


Politica:


Jackie (film biografico su Jacqueline Kennedy, interpretato da una bravissima Natalie Portman).

L’ultima parola – La vera storia di Dalton Trumbo (storia vera di una vittima illustre del maccartismo, uno sceneggiatore tra i più pagati di Hollywood).

Lincoln (diretto da Steven Spielberg, racconta gli ultimi anni di vita di Abramo Lincoln).

Il discorso del re (ispirato a una storia vera, racconta del rapporto tra re Giorgio VI, affetto da balbuzie, e il suo logopedista).

Gli intrighi del potere – Nixon (diretto da Oliver Stone, racconta la storia dello scandalo del Watergate).

Iron Lady (la storia dell’ex primo ministro inglese Margaret Tatcher, con la sublime interpretazione di Meryl Streep).

Il quinto potere (film sul fondatore di WikiLeaks, Julian Assange).

The queen (la regina Elisabetta, interpretata dalla bravissima Helen Mirren).

Milk (film biogafico su Harvey Milk, primo gay dichiarato ad aver conquistato un posto nella politica statunitense, ucciso da un ex consigliere omofobo a San Francisco nel 1978).

JFK – Un caso ancora aperto (il film narra i fatti precedenti all’uccisione di Kennedy e le successive indagini sul caso).

I diari della motocicletta (titolo suggerito da Andrea Trombotto – il viaggio di Ernesto “Che” Guevara attraverso l’America Latina).

Confessioni di una mente pericolosa (basato sull’autobiografia di Chuck Barris autore e conduttore televisivo e membro segreto della CIA).

Snowden (la storia del giovane genio informatico che ha osato sfidare i servizi segreti americani per cui lavorava, raccontando ai media dell’esistenza di un sistema di monitoraggio della vita privata delle persone attraverso i social, l’accesso alle webcam e alle memorie di tutti i dispositivi elettronici. Regia di Oliver Stone).

The believer: la storia vera di un ebreo diventato neonazista, che viveva una doppia vita tra studio di testi sacri e campagne antisemite. Un’esistenza scissa, con cui dovrà fare i conti.


Emancipazione, discriminazione, schiavitù e prigionia:


12 anni schiavo (tratto dall’autobiografia del violinista Solomon Northup, rapito e reso schiavo in una piantagione di cotone e tornato libero dopo dodici anni grazie all’aiuto di un abolizionista canadese).

Gandhi (film biografico sul Mahatma Gandhi e sulla sua lotta non violenta all’oppressione).

Selma – La strada per la libertà (Martin Luther King e la rivolta per i diritti civili in America).

Malcom X (film di Spike Lee sul leader afroamericano che lottò per i diritti umani e morì vittima di un attentato nel 1965).

La lunga strada verso casa (film ispirato a Rosa Parks, figura simbolo della lotta per i diritti civili degli afroamericani, protagonista del boicottaggio degli autobus a Montgomery).

Il diario di Anna Frank (la guerra attraverso gli occhi di una ragazzina ebrea).

Shindler’s list (la storia di Oskar Shindler, imprenditore che salvò molti ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale).

Conspiracy – soluzione finale (il film narra la storia della riunione che si tenne sulle sponde del Wansee e a cui parteciparono i vertici del partito nazista, e in cui si decise la soluzione finale degli ebrei).

The way back (tratto dalle memorie di Sławomir Rawicz, tenente dell’esercito polacco imprigionato in un Gulag siberiano e condannato a 25 anni di lavori forzati. Fuggì a piedi con altri 5 prigionieri e attraversò il deserto del Gobi, il Tibet e l’Himalaya, riuscendo a raggiungere l’India inglese dopo 6500 km e 11 mesi di cammino).

Papillon (basato sul romanzo autobiografico del francese Henri Charrière, condannato ingiustamente per un omicidio e imprigionato in una colonia penale della Guyana Francese).

Il pianista (tratto dal romanzo autobiografico del pianista ebreo Władysław Szpilman, vissuto durante l’occupazione tedesca della Polonia e la creazione del ghetto di Varsavia).

Fuga di mezzanotte (basato sulla vicenda realmente accaduta allo studente universitario Billy Hayes, arrestato all’aeroporto di Istanbul per possesso di hashish e condannato all’ergastolo in una terribile prigione turca).

Colonia (film tratto da fatti realmente accaduti. Paul Schäfer, leader di una setta religiosa in cui venivano imprigionati i personaggi scomodi alla politica di Pinochet in Cile e in cui si perpetravano torture e abusi. La terribile storia di Colonia Dignidad).

Fiore del deserto: La vera storia di Waris Dirie, prima donna ad aver denunciato la pratica dell’infibulazione, nominata ambasciatrice Onu nel 1997. Nata in Somalia, a 3 anni subisce l’asportazione del clitoride e delle grandi e piccole labbra e viene cucita poi con un ramo appuntito. Le viene lasciato un foro grande come la punta di un fiammifero. Sua sorella muore dissanguata dopo questa terribile circoncisione. Waris racconta che le donne dopo il matrimonio vengono tagliate con una lametta dai mariti e costrette ancora sanguinanti a un rapporto sessuale. Riuscita a fuggire a Londra, lavora per 6 anni come domestica. Poi senza soldi e dimora vaga per la città fino ad incontrare una ragazza che diventerà sua amica e la aiuterà a trovare il dottore che la aiuterà, attraverso una operazione, a ridurre i dolori terribili conseguenti la mutilazione. Trovato lavoro in un fast food, verrà notata casualmente da uno dei più grandi fotografi di moda di quegli anni, che la porterà sulle riviste e passerelle di tutto il mondo. Diventata tra le più famose top model, userà la sua fama per raccontare al mondo la sua storia e combattere contro la pratica delle mutilazioni genitali femminili. Una donna bella fuori e dentro, come le dice il fotografo in una scena del film. Drammatico, terribile ed estremamente vero.

Magdalene (Irlanda, anni Sessanta: giovani ragazze-madri, vittime di stupro, o considerate ribelli vengono rinchiuse in un convento in cui subiscono violenze fisiche e psicologiche terribili).

Il diritto di contare: il sogno di emancipazione di tre donne si mescola al sogno americano di esplorazione dello spazio.


Battaglie legali, inchieste e true crime:


Amistad (basato sulla storia vera di un ammutinamento da parte di prigionieri africani di una nave di commercianti di schiavi e della successiva battaglia giudiziaria per la loro libertà).

Erin Brockovich – Forte come la verità (titolo suggerito da Chiara Santi – drammatizzazione della storia vera di una donna che sfidò la Pacific Gas and Electric Company, colpevole di aver inquinato le falde acquifere di una cittadina californiana, provocando molteplici casi di tumore nella popolazione).

Il mistero Von Bulov (storia del caso giudiziario sul presunto omicidio di una miliardaria ad opera del marito).

Il caso Novak – Beautiful&Twisted (film tv basato sulla storia vera degli omicidi del miliardario Ben Novak e di sua madre e delle indagini sulla moglie Nancy, sospettata del duplice omicidio).

Zona d’ombra (un film sulla scoperta della CTE – Encefalopatia Traumatica Cronica).

Il caso Spotlight (una grande inchiesta giornalistica sulla pedofilia e la Chiesa portata avanti da un team del Boston Globe).

Insider – Dietro la verità (basato su una storia vera, racconta una grande inchiesta giornalistica sulle industrie del tabacco).

Truth – Il prezzo della verità (storia dell’indagine giornalistica di “60 minutes” su G.W.Bush).

Puncture (un piccolo studio legale, formato da 2 avvocati, combatte per introdurre negli ospedali delle nuove siringhe che permetterebbero al personale sanitario di lavorare in sicurezza, riducendo il rischio di contrarre malattie infettive).

Escobar (biografia del più famoso narcotrafficante di sempre, corruttore di politici, assassino e abile manipolatore delle masse).

Primo amore (ispirato al libro autobiografico “Il cacciatore di anoressiche”, dell’omicida Marco Mariolini).

The iceman (storia di uno dei più brutali assassini statunitensi, Richard Kuklinski, famoso per il sadismo con il quale uccideva le sue vittime, spesso con il mandato della mafia italo-americana).

Black Dahlia (ispirato all’omicidio irrisolto di Elizabeth Ann Short).

Bonnie e Clyde e Gangster Story (film che raccontano la storia della famosa coppia di fuorilegge degli anni Trenta).

Legend (vera storia dei gemelli Reggie e Ronnie Kray, gangster londinesi).

Alpha dog (ispirato alla storia vera di Jesse James Hollywood, giovane spacciatore californiano).

Philadelphia (in parte ispirato alla vicenda di Geoffrey Bower).

Donnie Brasco (ispirato alla vera storia dell’agente dell’FBI Joe Pistone, che fra gli anni Settanta e Ottanta si infiltrò nella mafia americana).

In nome di mia figlia (la battaglia legale di un padre per assicurare alla giustizia l’uomo che ha violentato e causato la morte di sua figlia).

Un posto sicuro (Uno strepitoso Marco D’amore per una storia intensa, commovente, terribilmente vera. La strage Eternit e le sue vittime raccontate attraverso il rapporto tra un figlio e suo padre. In Italia, a oggi, ci sono ancora 500 kg di amianto per ogni cittadino. Lo hanno chiamato Eternit, perché è indistruttibile, eterno. La spiaggia sul Po dove le famiglie andavano a fare il bagno era bianca come quelle tropicali. I bambini ci giocavano con quella sabbia. Ma era amianto. Filmati originali, testimonianze vere. Un viaggio realistico in una delle più grandi tragedie dei nostri tempi).

Casino (basato sulla vera storia di Frank “Lefty” Rosenthal ed Anthony “The Ant” Spilotro).

Quei bravi ragazzi (basato sulla storia del pentito Henry Hill).

Bling ring (basato sulla vicenda vera che ha interessato un gruppo di adolescenti, accusati di aver effettuato molteplici furti nelle abitazioni di vip e star di Hollywood, tra cui Paris Hilton).

Lo stato contro Friz Bauer (la vera storia di Fritz Bauer, il procuratore che riuscì a scovare e far catturare Adolf Eichmann, il nazista che fu tra i maggiori responsabili dello sterminio degli ebrei).

Monster (la storia di Aileen Wornos, famosa serial killer americana).

The wizard of lies (sulla vita del crininale Bernard Madoff).

The whistleblower (una poliziotta in trasferta in Bosnia Erzegovina scopre che dietro alle missioni di pace si celano loschi traffici di donne destinate al mercato del sesso).

Confirmation (la storia di Anita Hill, che accusò il giudice Clarence Thomas di averla molestata sessualmente, e del caso giudiziario e mediatico che li interessò).

Lonely Hearts: la folie à deux in un amaro noir che racconta la storia degli “assassini dei cuori solitari” degli anni Quaranta. Sulla coppia omicida sono stati realizzati altri due film: “I killers della luna di miele” del 1970 e l’inquietante “Profundo Carmesi” del 1996.

Paterno: la vera storia dello scandalo che ha coinvolto il coach Joe Paterno in seguito alle accuse mosse contro un allenatore della sua squadra, imputato per violenza sessuale plurima su minori. Sara Ganim, la giornalista che ha avviato l’inchiesta che ha messo sotto i riflettori la Penn State è stata tra le più giovani vincitrici del premio Pulitzer.

L’amore rubato (storie di amori violenti e morbosi tratte da fatti di cronaca).

La ragazza della porta accanto (ispirato a una storia vera: Megan e Susan sono due ragazze che, rimaste orfane a causa di un incidente stradale in cui sono morti entrambi i genitori, vengono affidate alla zia, Rutherine Chandler, che vive insieme ai tre figli maschi in una casa vicino a quella di David, un dodicenne che frequenta regolarmente casa Chandler per l’amicizia che ha con i ragazzi. David ha un debole per Megan ma scopre ben presto che la vita della giovane ragazza nel nuovo ambiente “famigliare” è una tortura quotidiana, fatta di umiliazioni, soprusi e violenze inaudite. Il ragazzo si trova ad assistere, impotente, alle sevizie che la zia e i cugini le fanno subire. L’esito della storia è terribile e di grande impatto emotivo. La visione è consigliata ad un pubblico adulto e sconsigliata alle persone sensibili).

The wolf of wall street (adattamento dell’autobiografia del broker newyorkese Jordan Belfort).

Prova a prendermi (tratto dall’autobiografia di Frank Abagnale Jr., grande truffatore che diventò un consulente sulle frodi finanziarie).

Tutti i soldi del mondo: film di Ridley Scott sul rapimento di Paul Getty III.

Blow: storia di un narcotrafficante ambientata negli anni Settanta e Ottanta.

Boston – Caccia all’uomo: film che narra l’attentato alla maratona di Boston del 2013.

Barry Seal – Una storia americana: la storia vera di Barry Seal, ex pilota, contabbandiere e informatore della DEA.

Megan is missing: film di genere horror sui pericoli della rete, ispirato a storie di scomparsa di alcune adolescenti.

Miss Violence: il suicidio di una ragazza svela una terribile storia famigliare.

Gold – La Grande Truffa: ispirato allo scandalo minerario Bre-X.

Cyberbully: film tv, inedito nelle sale, ispirato alla storia vera dell’adolescente Megan Meier, che si tolse la vita perché vittima di cyberbullismo.

The Strangers: un horror del genere “home invasion” ispirato a un fatto di cronaca del 1981 noto come “The keddie murders” avvenuto nel nord della California.

Devil’s knot: tre bambini spariscono in un bosco e i loro cadaveri vengono ritrovati in una palude. Del plurimo omicidio vengono accusati tre adolescenti, sospettati di aver messo in atto un rito satanico. Una storia vera che ha sconvolto l’America.

In ostaggio: film con Robert Redford, nei panni di un importante uomo d’affari rapito da un ex dipendente. Ispirato alla storia del rapimento di Gerrit Jan Heijn.

Bronson: basato sulla vita del criminale britannico Michael Gordon Peterson, noto come “Charles Bronson”.

Il caso Jeffrey MacDonald: basato sul best seller “Fatal vision”, scritto da Joe McGinnis che racconta la storia vera di Jeffrey MacDonald, un medico dell’esercito accusato di aver ucciso brutalmente la sua famiglia (la moglie incinta e le due figlie) negli anni ’70.

Cannibal (di Marian Dora): tratto dalla storia vera di Armin Meiwes (“Il cannibale di Rotenburg”), informatico tedesco noto per aver ucciso e mangiato una vittima volontaria (B.J.A.Brandes) trovata su internet. Meiwes e Brandes filmarono tutta la folle sequenza di atti commessi durante il loro estremo patto di sangue, compreso il tentativo di cibarsi insieme del pene di Brandes. I film di Dora sono di genere horror e altamente disturbanti, non adatti a pubblico sensibile. Questa volta, però, la realtà supera qualsiasi fantasia cinematografica.


Altri Film/serie true crime ispirati a serial killer e spree killer:


Dahmer

Ed Gein – In the light of the moon

Gacy

Il cacciatore di donne

Il mostro di Cleveland

L’assassino di Rillington Place n.10

La vera storia di Jack lo Squartatore

Lo strangolatore di Boston

Summer of Sam

Ted Bundy

Zodiac

The Elephant

Polythecnique

Mindhunter (trovate la recensione completa di questa serie tv sulla storia del profiling americano cliccando sul titolo )


Stelle del cinema:


Grace di Monaco (interpretato da Nicole Kidman racconta la doppia vita di Grace Kelly, musa di Hitchcock e principessa).

Mammina cara (trovate la recensione completa di questo film cliccando sul titolo).

Life (la storia dell’amicizia tra James Dean e il fotografo di “Life” Dennis Stock).

Man on the moon (racconta la vita del comico statunitense Andy Kaufman).

Jean Harlow – La donna che non sapeva amare (storia romanzata sull’attrice statunitense sex symbol del cinema americano degli anni Trenta).

Marylin (storia di Marylin durante la settimana di riprese de “Il principe e la ballerina”, tratto dal diario dell’aiuto regista).

Dragon – La storia di Bruce Lee (film biografico sull’attore, regista e artista marziale Bruce Lee).

Charlot (film sulla vita di Charlie Chaplin).

Frances (storia dell’attrice Frances Farmer, sottoposta alle terribili condizioni della vita manicomiale. “Sono stata violentata da inservienti, morsa da topi e avvelenata con cibo guasto. Sono stata incatenata in celle imbottite, immobilizzata con camicie di forza e semi-annegata in bagni ghiacciati”).

Valentino (film sulla vita del famoso attore del cinema muto).

Wonderland (film sulla vita del famoso attore del cinema porno John Holmes).

Boogie Nights: storia dell’ascesa e del declino di un attore del cinema porno tra gli anni Settanta e Ottanta. Il film si ispira alle vicende vissute da alcuni attori hard dell’epoca, tra cui John Holmes.


Storia e guerra:


Molti film hanno raccontato la storia di condottieri, popoli, conquistatori o le imprese di personaggi realmente vissuti che sono stati protagonisti di battaglie, guerre o grandi scoperte, come Cristoforo Colombo. Spesso in modo un po’ romanzato, ma ci piacciono anche così. Ecco alcuni titoli:

300

Alexander

Apocalypto

Black hawk down

Braveheart

Cleopatra

Elizabeth – the golden age

Giovanna d’Arco

Goodmorning vietnam

Il ponte sul fiume Kwai

La conquista del paradiso

Land of mine (1.500.000 mine antiuomo disseminate sulla costa danese dai tedeschi durante la guerra in previsione di uno sbarco che avverrà altrove. 2.000 soldati tedeschi prigionieri incaricati di bonificarla. La maggior parte ragazzi giovanissimi. Più della metà morì o ebbe lesioni irreversibili durante questa operazione. Questo film ci racconta la loro storia).

La sottile linea rossa

Marie Antoinette

N (io e Napoleone)

Nato il 4 luglio

Salvate il soldato Ryan

Spartacus

Troy

Enrico V

Il giovane Hitler

La battaglia di Hacksaw Ridge: si può essere eroi di guerra anche senza toccare le armi. La storia vera dell’uomo che ha salvato 75 commilitoni in mezzo all’inferno, senza mai tradire i suoi valori.

USS Indianapolis: la storia dell’incrociatore utilizzato per trasportare la bomba atomica utilizzata per bombardare Hiroshima.


Varie:


The wolfpack (trovate la recensione completa di questo docufilm cliccando sul titolo).

Grey Gardens (una storia che negli anni Settanta calamitò l’attenzione dei principali giornali e riviste statunitensi e ispirò un documentario di successo dei fratelli Maysles. Bravissime Jessica Lange e Drew Barrymore nelle parti di “Big” Edith Bouvier Beale e “Little” Edith Bouvier Beale, zia paterna e cugina di Jacqueline Kennedy. Membre dell’alta società newyorkese, si ritirarono, isolandosi dal mondo, nella loro tenuta dell’East Hampton – “Grey Gardens”- precipitando gradualmente nella povertà e in condizioni di degrado e di vita estremi).

Giotto l’amico dei pinguini (tratto dalla storia vera del “Progetto Maremmani”: in Australia una colonia di pinguini è a rischio scomparsa per frequenti attacchi di volpi. Un cane maremmano diventa il loro protettore. Da quel momento i maremmani custodiranno l’isola dei pinguini difendendo la colonia e le uova).

Calendar girls (storia di un gruppo di donne che si fece ritrarre in un calendario sexy per una raccolta fondi a sostegno della ricerca sulla leucemia).

A dangerous method e Prendimi l’anima (film su C.G.Jung e S.Freud).

Larry Flint (sulla vita del fondatore della rivista “Hustler”).

Split (trovate la recensione completa di questo film cliccando sul titolo).

Christiane F. – Noi i ragazzi dello zoo di Berlino (tratto dal racconto autobiografico di Christiane Vera Felscherinow).

Club life (basato sulla storia di uno dei più grandi PR delle serate mondane di New York e Los Angeles, Danny A. Abeckaser).

La ricerca della felicità (titolo suggerito da Cristina Villa – ispirato alla vita di Chris Gardner, ricco imprenditore che si trovò a vivere in condizioni di povertà, senza casa e con un figlio a carico).

Un angelo alla mia tavola (titolo suggerito da Angela Zai – tratto dall’autobiografia della scrittrice neozelandese Janet Frame, candidata premio Nobel per la letteratura).

Patch Adams (tratto dall’autobiografia di Hunter Adams che introdusse la risoterapia negli ospedali).

Due giorni una notte (titolo suggerito da Cristina Contini – film sul mondo del lavoro, ambientato in Belgio ma ispirato ad una storia vera accaduta in Francia).

Mr.Chocolat (storia del primo clown di colore in Francia).

A spasso con Bob (La storia vera di James, tossicodipendente e senzatetto. Durante il percorso di riabilitazione gli viene data una casa dai servizi sociali. Da una finestra entra Bob, un gatto rosso che cambierà per sempre la sua vita. Un racconto di amicizia straordinario che vi farà sorridere e piangere. Perché a volte ci vogliono 7 vite per salvarne una). Trovate la recensione completa di questo film cliccando sul titolo.

Florence (film biografico su Florence Foster Jenkins, donna ricca e facoltosa che coltivò, anche grazie alla compiacenza delle persone che la circondavano, la carriera di cantante, pur essendo priva di talento).

Requiem (storia vera di una ragazza di ventiquattro anni affetta da epilessia, morta dopo essere stata sottoposta a un esorcismo).

The death and life of Marsha P.Johnson (docufilm sull’attivista afroamericana del movimento di liberazione gay e veterana della rivolta di Stonewall del 1969, e sulla sua amica Sylvia Rivera, icona del movimento trans, attraverso il racconto dell’attivista transgender Victoria Cruz). Trovate la recensione completa di questo film cliccando sul titolo.

The Tale, sul trauma dell’abuso sessuale (trovate la recensione completa di questo film cliccando sul titolo).

 

Laura Salvai

Psicologa, psicoterapeuta, sessuologa clinica e terapeuta EMDR. Fondatrice del gruppo Facebook "PSYCHOFILM" e proprietaria di questo sito. "Il cinema? Una grande passione da sempre, diventata con il tempo anche uno dei miei principali impegni professionali".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.